Profilo del soggetto registrato

ASSOALGHE & BIOCARBURANTI AVANZATI

Numero di identificazione nel Registro: 2018-01681968-97
Data d'iscrizione: 01/10/2018 17:26:28

Le informazioni su questo soggetto sono state modificate il: 01/10/2018 15:26:28
Data dell'ultimo aggiornamento annuale: 01/10/2018 15:26:28
Prossimo aggiornamento previsto al più tardi il: 01/10/2019

    Entità  registrata: organizzazione o lavoratore autonomo

ASSOALGHE & BIOCARBURANTI AVANZATI

Altro: ASSOCIAZIONE NON RICONOSCIUTA

    Categoria di registrazione

Organizzazioni non governative

Organizzazioni non governative, piattaforme e reti e simili

    Recapito

Via Calefati 61- a
  Bari
ITALIA

0805542986

    Responsabile legale

PRIMAVERA, MICHELE

PRESIDENTE

    Obiettivi e compiti

L’Associazione Nazionale“AssoAlghe e Biocarburanti avanzati” è una Associazione che riunisce oltre 300 associati fra aziende agricole, società, impreseindustriali, Enti ed Istituzioni che contribuiscono a vario titolo al raggiungimento degli scopi sociali, di diffusione, promozione e sviluppo della filiera nazionale delle microalghe e dei biocarburanti avanzati.
Più in particolare l’Associazione promuove lo sviluppo di investimenti nel settore delle microalghe per la produzione di biocarburanti e biometano, fornendo tutto il necessario supporto tecnico e scientifico.

  • nazionale

    Attività  specifiche che rientrano nell'ambito di applicazione del Registro

Da verificare

Promuovere la divulgazione e la conoscenza delle Micro Alghe e dei Biocarburanti Avanzati, costituente una fondamentale risorsa economica e sociale di sviluppo dell’agricoltura del nostro Paese.
Promuovere lo sviluppo dell’innovativo segmento della produzione del biolio e del biometano dall’allevamento agricolo delle microalghe, al fine di dare un contributo concreto alla produzione di energia e carburanti rinnovabili che permettano al nostro Paese il rispetto e il raggiungimento degli obiettivi fissati a livello comunitario relativamente alle energie da fonti rinnovabili ed un concreto abbattimento delle emissioni climalteranti secondo le indicazioni del Protocollo di Kyoto e dell’Accordo di Parigi.
Contribuire all’ottimizzazione dei processi produttivi attraverso una migliore efficienza nella gestione degli impianti, con benefici ambientali ed economici, potendo contare sul dialogo e il confronto tra la componente agricola, le diverse componenti industriali e gli enti di ricerca e sviluppo aggregati nell’Associazione.
Promuovere la riconversione delle aziende agricole florovivaistiche, attraverso l’utilizzo dei propri impianti serricoli ed attrezzature in genere per la produzione delle MicroAlghe
Costituire un fondamentale supporto e incentivo per la sostenibilità sia ambientale, contribuendo ad una sostanziale riduzione delle emissioni di CO2, sia economica, sostenendo e promuovendo l’integrazione delle attività agricole tradizionali con quelle agro-energetiche.
Concorrere allo sviluppoeconomico-sociale del paese contribuendo alla creazione di nuovi posti di lavoro, nonchè alla valorizzazione del territorio, interpretando le nuove richieste di multifunzionalità dell’agricoltura e le indicazioni della Politica Agricola Comunitaria in tema di tutela del suolo e della sicurezza ambientale


 

No

No

L’Italia ha recepito le Direttive della Comunità Europea pubblicando sulla Gazzetta Ufficiale n.250 del 27 Ottobre il decreto del Mise 10/10/2014 “Aggiornamento delle condizioni, dei criteri e delle modalità di attuazione dell’obbligo di immissione in consumo di biocarburanti, compresi quelli avanzati”.
Il Decreto stabilisce le nuove quote di biocarburanti che devono essere vendute dai distributori e sono pari al 5% delle immissioni in consumo di benzina e diesel nel2015, al5,5% nel 2016, al6,5% nel2017, al7,5% nel 2018, al9% nel 2019, al 10% tra il 2020 ed il 2022.
Dal 2018 una parte dell’obbligo dovrà essere coperto con biocarburanti “avanzati”, cioè ottenuti da materie prime di scarto o comunque non alimentari (qualiappuntolemicroalghe), indicate nell’allegato 3 del decreto : la quota sarà dell’1,2% nel2018 e 2019, dell’1,6% nel 2020 e 2021 e del 2%nel2022.
Ulteriore impulso è stato fornito da un recente provvedimento interministeriale del 2 Marzo 2018 “Promozione dell’uso del Biometano e degli altri Biocarburanti avanzati nel settore dei trasporti ”pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 19 marzo 2018 che dimostra la chiara volontà di promuovere e regolamentare la produzione del biometano.
L’Associazione ha ricevuto già dal Mipaaf, nonchè da alcune Regioni, quali Puglia, Campania e Basilicata, documenti ufficiali di assenso programmatico, esprimendo un evidente parere di coerenza e manifestando il loro interesse nei confronti della produzione delle microalghe.

    Numero di persone coinvolte nelle attività  descritte nel riquadro precedente

    Settori di interesse

  • Gas Naturale
  • Energia Elettrica
  • Fonti Rinnovabili e Georisorse
  • Efficienza Energetica
  • Incentivo e Sostegno (Energia)
  • Operatori e Servizi di Comunicazione
  • Piccole e Medie Imprese
  • Imprese in Difficoltà
  • Incentivi e Sostegno (Impresa)

    Appartenenza e affiliazione

    Dati finanziari

 - 

 

0 €

 

0 €

 

0 €

    Codice di condotta

Registrandosi l'organizzazione ha sottoscritto il codice di condotta del Registro per la trasparenza.