Profilo del soggetto registrato

Unione Nazionale Professionisti Pratiche Amministrative

Numero di identificazione nel Registro: 2016-78924819-53
Data d'iscrizione: 07/09/2016 11:50:39

Le informazioni su questo soggetto sono state modificate il: 09/09/2016 13:24:46
Data dell'ultimo aggiornamento annuale: 09/09/2016 11:24:46
Prossimo aggiornamento previsto al più tardi il: 09/09/2017

    Entità  registrata: organizzazione o lavoratore autonomo

Unione Nazionale Professionisti Pratiche Amministrative

U.NA.P.P.A.

Altro: no profit

    Categoria di registrazione

Imprese e associazioni di categoria, commerciali e professionisti

Associazioni commerciali e di categoria

    Recapito

viale carlo espinasse 67
20156  milano
ITALIA

0238003306

    Responsabile legale

testa , nicola

presidente

    Obiettivi e compiti

Rappresentanza del settore "agenzia pratiche amministrative" professionisti che operano nel campo della semplificazione amministrativa. Inserita nel Registro Mise Associazioni Professionali Legge 4/2013. Ha il compito e obiettivo di rappresentare il sistema professionale nell'attività di confronto con il legislatore. L'attività istituzionale è incentrata nella collaborazione con la pubblica amministrazione e nel rapporto con l'associato. Tra gli obiettivi rendere il settore più qualificato, riconoscibile e tutelato sul piano del lavoro grazie all'attività di rappresentanza politica e di servizio svolta su tutto il territorio nazionale nei vari livelli di amministrazione.
Nell'ambito lavorativo ricerca e sviluppo di nuove opportunità per il settore e l'intero comparto.

  • nazionale
  • regionale

    Attività  specifiche che rientrano nell'ambito di applicazione del Registro

L'Associazione è iscritta nel Registro Associazioni Professionali Legge 4/2013 di recente costituzione e siamo interessati affinché il contesto normativo prenda corpo e si diffonda nella legislazione. Seguiamo le iniziative relative al sistema Camerale (registro Imprese), Sportelli Unici e attività produttive, Agenzia delle Imprese, Start Up innovative e più in generale seguiamo l'ambito della semplificazione amministrativa e burocratica e della digitalizzazione.

L'attività ultraventennale e rappresentanza unica del settore, possiamo evidenziare l'ultima in ordine di tempo non di importanza e tutt'ora in itinere, il monitoraggio dei Suap con una nostra indagine sul campo. Ma più in generale l'Agenzia delle Imprese è uno dei progetti del Ministero sul quale stiamo lavorando. Altre attività legate poi all'agenda digitale quali firma digitale, conservazione sostitutiva a norma, pec, ecc.


 

No

Unappa – Unione Nazionale Professionisti Pratiche Amministrative è un’associazione di liberi professionisti quale prevista dalla Legge 4/2013 e ha partecipato allo costruzione del dibattito e alla legge stessa che ha portato al riconoscimento delle "professioni non regolamentate". Attività quest'ultima che ha svolto dal 2000 a tutt'oggi nel Colap (Coordinamento delle libere associazioni professionali) . Unappa rappresenta una realtà di circa novemila imprese (fonte Istat 2001) operanti in Italia, parte delle quali regolarmente associate, benché non esistano dati certi aggiornati ed affidabili per censire in modo appropriato un settore economico importante.
Unappa è un’Associazione Professionale al quale aderiscono professionisti operanti nelle imprese di servizi definite Agenzie di Pratiche Amministrative, organizzazioni che trattano diverse materie diverse in rapporto con la pubblica amministrazione con la quale si intrattengono i rapporti: esse mettono in relazione gli utenti con la stessa P.A., in particolare nel percorso autorizzatorio (Agenzie delle Entrate e del Territorio, il Registro Imprese, i Suap, le varie amministrazioni centrali e periferiche, ecc.). Le imprese rappresentate da UNAPPA si interfacciano con i front-office delle amministrazioni pubbliche, oggi anche sul piano tecnologico.
Tra le caratteristiche dell'associazione, quella di gestire oltre che la rappresentanza istituzionale, anche avviato processi di ricerca e sviluppo in favore dei propri associati per sopperire alla difficoltà che ogni piccola organizzazione soffre. Un obiettivo che ha perseguito fin dagli albori e che nel 2006 ha portato l'organizzazione a costituire una propria impresa di servizi, interamente partecipata dall'associazione che ha il compito di indirizzo e vigilanza, che diventasse centro propulsivo dello sviluppo della rete associativa.

La definizione di Agenzia di Pratiche Amministrative è fornita dall’articolo 115 del R.D. 18.06.1931 e nell’articolo 163 D.Lvo 31.3.1998 nr .112, che la considerano soggetto deputato alla gestione di adempimenti amministrativi per conto terzi, con un inquadramento di impresa. Questa identificazione non è mai stata, oggi più che mai, corrispondente realmente al sistema professionale, non solo non essendo in grado di apportare tutele al consumatore, ma è costantemente disattesa da un dilagante abusivismo che non possiamo nemmeno qualificare come tale visto che è tollerato e addirittura consigliato da molte pubbliche amministrazioni. Infatti sono diverse le applicazioni e interpretazioni della norma (obbligatoria) su tutto il territorio nazionale.
L’attività svolta è regolata anche dalla legge 4/2013 “disposizioni in materia di professioni non organizzate” alla quale volontariamente Unappa si è sottoposta e organizzata inserendo ad esempio non solo percorsi formativi obbligatori e di aggiornamento, ma anche coperture assicurative volontarie in favore del cliente. L’agenzia di pratiche amministrative è stata inoltre riconosciuta quale “intermediario” da parte dell’Agenzia delle Entrate con Decreto Dirigenziale, provvedimento 27 Giugno 2003 lettera “f” (tema della rappresentanza) anche se anche questo provvedimento è spesso disatteso benchè norma, da molti uffici e operatori.
L’agenzia di pratiche amministrative svolge la propria attività verso i pubblici uffici delle Entrate, del Territorio, i Registri Pubblici, gestendo adempimenti per conto di imprese e cittadini (tema della delega).
L’agenzia di pratiche amministrative nel 2001, con l’introduzione della firma digitale, venne selezionata dalle Camere di Commercio come interlocutore per le caratteristiche proprie di conoscitrice e gestore dei procedimenti amministrativi pubblicistici obbligatori societari a tal punto che fu invitata a presenziare ai tavoli tecnici di codesto MInistero delle Attività Produttive.
Oggi l’attività dei professionisti delle pratiche amministrative può contribuire alla realizzazione degli obiettivi posti dall’Agenda Digitale, anche ai fini dei percorsi semplificativi degli sportelli pubblici (sistema delle autorizzazioni, pubblicità di atti amministrativi, front-office, ecc.) sul quale è in corso una nostra indagine conoscitiva affidata all'Università Statale di Milano per verificare su base nazionale dati ma da una prospettiva diversa, quella dell'utente. I professionisti delle pratiche amministrative, L’Agenzia di Pratiche Amministrative è in grado di promuovere la collaborazione con altri professionisti in un’ottica multidisciplinare. Formazione, aggiornamento e organizzazione rappresentano i terreni di attività quotidiana del professionista delle pratiche amministrative (attualmente coordinata e organizzata in collaborazione con il MIP - Politecnico di Milano per Unappa) e svolgono un utile ruolo, in particolare nella fase di avvio dell’impresa e nella fase dell’interlocuzione con gli sportelli pubblici, in qualità di esperti riconosciuti o in via di riconoscimento dalla pubblica amministrazione, qualificati ex Lege 4/2013. Il professionista delle pratiche amministrative, anche attraverso il percorso associativo che ne riconosce qualifica e competenza, raccoglie intorno a sé tecnologia (web, digitalizzazione, ecc), competenza tecnica, flessibilità nel rapporto con l’utente della Pubblica Amministrazione, potenzialità di razionalizzazione dei procedimenti amministrativi a favore della pubblica amministrazione come dell’utente, sia esso cittadino o impresa.
Tutto ciò rappresenta un valido supporto ad un sistema che prevede sussidiarietà, consentendo alla Pubblica Amministrazione di interfacciarsi con esperti riconosciuti, nel rapporto con i quali si determina anche un conseguente risparmio di risorse pubbliche e private.
Da segnalare la recente partecipazione ai lavori della "Commissione parlamentare per la semplificazione" presieduta dall'On. Bruno Tabacci del 2015.

Queste le caratteristiche della figura del professionista delle pratiche amministrative che Unappa si prefigge di tutelare e qualificare e che auspichiamo vengano individuate in una figura legalmente riconosciuta: quella di “Procuratore Telematico” ( vedi O.d.G. G13.101 del 2013 del Senato accolto dal Governo - Nota 1) (O.d.G. G/1577/22/1 del 2015 del Senato al DDL n. 1577 accolto dal Governo - Nota 2).


Nota 1 - G13.101 - Non posto in votazione (*) Il Senato, premesso che,le misure di semplificazione amministrativa non tenute nel provvedimento in esame, unitamente a quelle relative all'implementazione dell'Agenda digitale, rappresentano un terreno fondamentale per lo sviluppo del nostro paese; in tale ambito da anni operano e collaborano con la Amministra1.ioni Pubbliche numerosi soggetti che svolgono a titolo professionale attività di intermediazione amministrativa. quali agenzie di pratiche amministrative, professionisti iscritti agli albi professionali e riconosciuti dalla legge n. 4 del 2013,nonché associazioni di categoria delle imprese; le agenzie di pratiche amministrative svolgono una vasta attività nel campo dell'invio telematica di pratiche e documenti alla pubblica Amministrazione, e qualora opportunamente sostenute dall'azione legislativa e di governo, potrebbero rendere ancora più efficace l'opera di digitalizzazione del servizi della P.A., anche razionalizzando e riducendo i costi sia per la pubblica amministrazione che per l'utenza interessata; per ottenere positivi e visibili risultati in questa direzione occorre ampliare il novero dei canali di accesso, al fine di semplificare e accelerare in particolare i procedimenti amministrativi concernenti l'attività di impresa attraverso delega esercitata tramite procura in capo a agenzie di pratiche amministrative per conto terzi, fermo restando che la fase di controllo finale dei procedimenti resta in capo alla pubblica Amministrazione; impegna il Governo a valutare l'opportunità di procedere, sentiti i soggetti e le Amministrazioni interessate, alla istituzione della figura del «Procuratore Telematico» con potere di rappresentanza per la gestione degli adempimenti, garantendone accesso a servizi e piattaforme tecnologiche.

Nota 2 - G/1577/22/1 Ordine del Giorno n. al DDL n. 1577 ACCOLTO DAL GOVERNO Il Senato, in sede di esame del disegno di legge n. 1577, recante riorganizzazione delle Amministrazioni pubbliche, in fase di attuazione della delega contenuta all'articolo 12, impegna il Governo a valutare la possibilità, nell'aggiornamento delle procedure di semplificazione, di avvalersi di una pluralità di canali tra i quali quello dei ''Procuratori Telematici'' che sviluppano servizi professionali volti a fornire a terzi servizi amministrativi espletati con il supporto di tecnologie informatiche, telematiche e digitali
________________
(*) Accolto dal Governo

    Numero di persone coinvolte nelle attività  descritte nel riquadro precedente

11

L'organizzazione è dotata di propria struttura operativa. E' controllata da un Consiglio Direttivo e dotata di un Comitato Scientifico.

    Settori di interesse

  • Operatori e Servizi di Comunicazione
  • Competentività, Industria e Nuove Imprese
  • Concorrenza e Commercio
  • Normativa Tecnica
  • Camere di Commercio
  • Registro delle Imprese
  • Piccole e Medie Imprese
  • Vigilanza
  • Incentivi e Sostegno (Impresa)
  • Import/Export
  • Osservatorio Commercio Internazionale
  • Incentivi e Sostegno (Commercio Internazionale)
  • Tutela del consumatore
  • Professioni non organizzate

    Appartenenza e affiliazione

COLAP - COORDINAMENTO DELLE LIBERE ASSOCIAZIONI PROFESSIONALI

http://www.unappa.it/it/sportello.page

    Dati finanziari

01/01/2015  -  31/12/2015

>= 10.000.000 €

 

0 €

 

0 €

 

0 €

Unappa è un'associazione professionale e rientra nell'ambito delle organizzazioni Non Profit. Tuttavia mantiene regolare contabilità e amministrazione nel rispetto delle prescrizioni statutarie che obbligano a Bilancio di esercizio al pari di un organizzazione commerciale. La fonte di finanziamento è unicamente relativa a quote di adesione dei soci dei quali è possibile fornire elenco o visionare su registro previsto da codesto ministero (http://www.unappa.it/it/sportello.page). Le fonti pertanto sono solo ed esclusivamente interne e la raccolta è finalizzata a progetti, organizzazione e gestione delle attività, ecc., in favore esclusivamente dello sviluppo degli associati. Non sono mai stati richiesti finanziamenti pubblici o altri contributi. L'associazione ha partecipazione del 100% in società di Servizi che è in ogni caso autonoma e funzionale alla sola gestione di servizi agli associati.

    Codice di condotta

Registrandosi l'organizzazione ha sottoscritto il codice di condotta del Registro per la trasparenza.