Profilo del soggetto registrato

LATIUM VETIVER di Benito Castorina

Numero di identificazione nel Registro: 2020-52752435-96
Data d'iscrizione: 07/03/2020 20:37:53

Le informazioni su questo soggetto sono state modificate il: 07/03/2020 20:42:53
Data dell'ultimo aggiornamento annuale: 07/03/2020 19:42:53
Prossimo aggiornamento previsto al più tardi il: 07/03/2021

    Entità  registrata: organizzazione o lavoratore autonomo

LATIUM VETIVER di Benito Castorina

Impresa Individuale

    Categoria di registrazione

Imprese e associazioni di categoria, commerciali e professionisti

Imprese e gruppi

    Recapito

via Savuto n. 38
via Savuto 38
04011  Aprilia
ITALIA

3384603719

    Responsabile legale

CASTORINA, BENITO

TITOLARE

    Obiettivi e compiti

Risanamento Ambientale, vivaio vetiver con 1 milione di piante, stage per gli studenti, Innovazione, Ricerca e Sviluppo

  • nazionale
  • regionale

    Attività  specifiche che rientrano nell'ambito di applicazione del Registro

sono Architetto e ho redatto il Piano di Riconversione Ecologica dell'Italia, che impiega i 103 miliardi del fondo Juncker e si connota come fase propedeutica del piano di finanziamento a lungo termine di 1000 miliardi per il Green New Deal europeo


 

No

No

Il Piano prevede il rilancio dei settori in crisi, Ambientale. Occupazionale, Industriale e Bancario, partendo da un settore sensibile: l'ambiente. Si avvia la bonifica di terra aria ed acqua col vetiver che da subito abbassa il carico di inquinamento ambientale e fornisce biomassa per produrre idrogeno con un reattore italiano, si produce metano catturando la CO2 dall'aria e trasformandola in metano con un reattore italiano. Con questi interventi si avvia la caratterizzazione dei suoli col vetiver e la riduzione della CO2 eliminando nel tempo il surriscaldamento del pianeta, essendo il progetto replicabile e coerente col piano europeo di 1000 miliardi. Le Università e i Centri di Ricerca già coinvolti nel processo e ne avranno la gestione mettendo a disposizione le risorse umane e strumentali di eccellenza, attivando Dottorati, Masters e Borse di Studio, legate a lotti di terreno di 10 ettari nelle varie terre dei fuochi sparse per tutta Italia. Il progetto crea lavoro dall'operaio,sino allo scienziato e innova e attiva le acciaierie aprendosi anche alla produzione di macchinari e Biodigestori BAT, che trasformano i rifiuti in risorse. Un nuovo Rinascimento italiano

    Numero di persone coinvolte nelle attività  descritte nel riquadro precedente

3

sono Architetto, in pensione dall'Università dal 1997 e sono rientrato all'Università come Professore a Contratto per trasferire i risultato delle ricerche e deii lavori eseguiti

    Settori di interesse

  • Energia Elettrica
  • Fonti Rinnovabili e Georisorse
  • Gas Effetto Serra
  • Competentività, Industria e Nuove Imprese
  • Piccole e Medie Imprese
  • Piano per la Promozione Straordinaria del Made in Italy
  • Professioni non organizzate

    Appartenenza e affiliazione

Confagricoltura, Legambiente

    Dati finanziari

 - 

 

0 €

 

0 €

 

0 €

    Codice di condotta

Registrandosi l'organizzazione ha sottoscritto il codice di condotta del Registro per la trasparenza.